22, 23 Novembre MEMORIAL CAGE

La  XXVII edizione di Time Zones in occasione del centenario della nascita e del ventennale della scomparsa celebra la lucida follia di John Cage.

Non abbiamo pensato ad esecuzioni dei suoi lavori, abbiamo invece tentato di evocare lembi del suo pensiero, tracce di quella che  è stata la sua concezione della musica, una concezione che lo aveva sospinto verso le filosofie orientali e che lo hanno portato a concepire  il musicista come un "liberatore di suoni".

Il 22 ed il 23 novembre nel mezzo del programma di questa edizione vi saranno quindi due giornate specificatamente "ispirate" a Cage: una serie di Cageperformances sparse in alcuni luoghi inusuali per la musica dal vivo della città di Bari o normalmente abitate da suoni di natura totalmente diversa.  

Abbiamo quindi voluto riportare il suono nel vissuto scegliendo un gruppo di musicisti profondamente contaminati dal paesaggio sonoro in cui sono immersi e proprio per questo molto vicini alla filosofia con cui Cage ha cosparso le sue provocazioni. I luoghi scelti sono un asilo, una scuola media, Il Palazzo delle segreterie dell'Ateneo dell'Università di Bari, Phoenix  centro di riabilitazione del disagio psichico, un parrucchiere per signora, ed una galleria d'arte.

Al termine delle due giornate la notte del 23 nel rigore del Teatro Forma una Cage session: un banchetto di suoni,cibo e vino Orchestrato e diretto  dal batterista ex This-IT Charles Hayward con un super gruppo formato da tutti i partecipanti al progetto:

La pianista romana  Alessandra Celletti, il chitarrista ex Apeliance James Brooks (Land Observation),la Vj tedesca Stefanie Sixt con il chitarrista Markus Mehr ,il dj Populous, ed il pianista Massimo Carrieri.

Scarica il Programma

Photogallery






Archivio news