"Time Zones, sulla via delle musiche possibili" é una rassegna musicale che dal 1986, con cadenza annuale, da' spazio a compositori e musicisti particolarmente attivi nella ricerca di nuove soluzioni musicali.

Intorno a forti personalità (all'interno ed all'esterno) del music business, il festival ha tentato di disegnare una mappa che evidenziasse i percorsi più innovativi.

Il festival   ha ricavato  il suo spazio anche   internazionale ponendo al centro della selezione artistica  originali itinerari di ricerca  molto in anticipo  rispetto alla scoperta che poi di tutto ciò ha fatto anche il mercato .

Si è disegnata quindi in tutti   questi anni di attività, attraverso centinaia di concerti, una mappa trasversale, rispetto ai generi ed agli stili, su cui sono appuntati importanti nomi del panorama musicale internazionale,ma anche geniali personaggi totalmente estranei al mercato.  Questa coraggiosa attitudine ha consentito alla rassegna di  intercettare moltissimi artisti   alla vigilia del  successo commerciale,  trasformandola  in una delle peculiarità  .  Artisti dalla personalità poliedrica con forti attitudini al dialogo tra le arti,   musicisti legati alla scena: al teatro, alla danza, al cinema, ai nuovi linguaggi dell'arte ed a formule  a suo tempo nuove per i festival   come il  dj set, il reading, il teatro canzone.

In un atmosfera da "laboratorio", si sono consumati, nei palinsesti di Time Zones, splendidi incontri tra musicisti di stili e generi differenti, in alcuni casi  ardite folgorazioni andate in giro per il mondo con il marchio del festival.

Vere e proprie produzioni che, più di tutti gli espedienti comunicativi , hanno contribuito alla creazione di una sorta di marchio di qualità, un lavoro avanzato e riconoscibile che ha dettato, una tendenza verso la qualità e la ricerca recepita da molte delle rassegne del panorama musicale italiano.

Con Time Zones hanno lavorato   costruendo progetti originali o e spesso in anteprima assoluta, musicisti del calibro di Ennio Morricone, Carmelo Bene,

Michael Nyman, Philip Glass, Steve Reich, Terry Riley, Robert Fripp, Ornette Coleman, Alexander Balanescu, John Zorn, Arto Lindsay, Holger Czuckay, Caetano Veloso, Simon Jeff, Bill Laswell, Hector Zazou, Gotan Project, R. Sakamoto, G. Sollima, Laurie Anderson, Lou Reed, Patti Smith,  Nusrat Fateh Ali Khan, Meredith Monk, Peter Gordon, Blue Gene Tiranny, Avion Travel, Michael Brook,Yas Kaz,Toshinori Hondo, Nicola Conte, Juan Carlos Caceres, Uri Caine, Bevinda, Renè Aubry, Seigen Ono, Florian Fricke, Popol Vuh, Jon Hassel, David Sylvian, Jocelyn Pook , David Darling , Mario Brunello, Paul Motion, Bill Frisell ecc.ecc.

Per tutti questi motivi negli anni Time Zones ha suscitato l'attenzione dei media nazionali e , motivo d'orgoglio, di molte testate internazionali come il N.Y.Times, Liberation, Le Monde, Wire, O Fohlio de Sao Paulo.

 

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - Verbale Adeguamento Trasparenza

 

ORGANIGRAMMA

Presidente Onorario: Ennio Morricone

 

COMITATO DEI GARANTI

Emanuele Arciulli

Steven Brown

Francesco D'Orazio

Enzo Gentile

Roberto Ottaviano

 

 

Legale Rappresentante / Direttore Artistico

Gianluigi Trevisi

 

Pubblicazioni e immagine

Guillermina de Gennaro

 

Relazioni esterne

Michele Casella

 

Segreteria Organizzativa

Daniele Trevisi, Davide Viterbo, Tommaso Liuzzi, Claudio Sancineti, Gianluca Centrone, Palma Totaro

 

 

Associazione Culturale Time Zones

via A. Giovine,77

70126 Bari

Resp. Leg. Giovanniluigi Trevisi