DRAWING EGNAZIA. LO SPETTACOLO DELL’ARCHEOLOGIA

Il Parco di  Egnazia e la Via Traiana, che ad esso conduce, si collocano come porta di accesso ad un sistema ambientale e culturale complesso e di notevole significato, un’importante leva di percorsi di conoscenza.

Alla valorizzazione di questi giacimenti di umanità trascorse deve essere affidata una funzione centrale, sicuramente per massimizzarne le capacità attrattive dal punto di vista turistico, ma fondamentalmente per restituire alle tracce del passato una sacrosanta “missione pedagogica”.        

La contemporaneità con il suo inarrestabile vulnus innovativo, per quello che riguarda la fruizione di luoghi come questo, oggi propone nuovi scenari.   

La combinazione di nuove tecnologie del visuale con l’arte contemporanea può,  attraverso paesaggi virtuali , ricostruire  il passato  con visioni   suggestive ed allo stesso tempo filologicamente rigorose .

Drawing Egnazia, è il primo esperimento per l’Italia, che in ossequio a questa idea di valorizzazione, intende concepire il Parco  come un’installazione video artistica con lo scopo di  ipervisualizzare il sito con ricostruzioni digitali che si richiamino alle architetture originali. Visioni notturne in 3D e la cosiddetta realtà aumentata, sul profilo di queste vestigia.  Proiezioni in grado di  sezionare e ricostruire, attraverso l’utilizzo di software specifici i luoghi che furono; gli ologrammi, il 3D, i colori e la potenza delle immagini per rendere la scoperta, la conoscenza un’ esperienza capace di abbracciare tutti i sensi. 

Attraverso queste modalità le immagini del passato si appropriano dello spazio e del presente. Il mix di antico e moderno diventa la chiave per determinare un processo di  diversa fruibilità, rendendo più  sentito il rapporto con il sito, soprattutto da parte di un pubblico più giovane, maggiormente stimolato, per ovvi motivi, da un modello di divulgazione ad esso più prossimo.

Per cinque  fine settimana (venerdì , sabato e domenica) a partire dal 7 luglio fino al 6 agosto dal tramonto alle 23,00 sarà possibile immergersi in queste ricostruzioni di ambienti del passato.

In queste calde sere d’estate in questo spazio prospiciente una  bellissima spiaggia, a corollario di questo percorso  , il parco si trasformerà, in un  contenitore multicodice  per attività parallele

 

                                                                                   Gianluigi Trevisi (dir.art. Time Zones)

PROGRAMMA

SCHEDE ARTISTI

 

MANIFESTO

PIEGHEVOLE

Costo concerti 5€ si può prenotare inviando una mail a timezones@alice.itRitiro presso il botteghino