TIME ZONES XXXIV EDIZIONE In collaborazione con Ia Compagnia GRANTEATRINO

Venerdi 15 novembre 2019 h.18,30 c/o la CASA DI PULCINELLA Stadio DELLA Vittoria - Bari                                                                       PRESENTA                                                                                  

NON MI PIACE IL BUIO”   spettacolo di  teatro dei Pupi

 

Questo spettacolo è un’irruzione del festival nel teatro di  impegno civile. Un lavoro che parla con garbo e dolcezza di cose molto dure ad un pubblico di bambini dove gli adulti non sono solo di compagnia. Il linguaggio è quello del teatro dei Pupi ,un angolo di  cultura  popolare che non solo in Sicilia (patria indiscussa del genere) ha contribuito alla conoscenza di pagine importanti della nostra letteratura .

Lo spettacolo  

Non mi piace il buio” di ANGELO SICILIA  è la trasposizione con i pupi della storia di Giuseppe Di Matteo, adolescente figlio di un mafioso pentito di Altofonte, rapito ed ucciso dai mafiosi guidati dall'ala stragista di Cosa Nostra. Tratto dal libro "Il giardino della memoria" di Martino Lo Cascio, lo spettacolo narra la vicenda tragica del sequestro durato oltre due anni, la carcerazione, le speranze e la morte del giovane Giuseppe.         “E’ stato molto complesso e doloroso mettere in scena      

 Non mi piace il buio,  Prigionia e morte di Giuseppe Di Matteo, ”   spiega Angelo Sicilia  “ Perché questa è una storia molto dura e particolare, in quanto

racconta di un bambino figlio di un mafioso, rapito e tenuto prigioniero per più

di due anni, poi ucciso, dagli stessi mafiosi, perché suo padre, Santino Di Matteo, aveva cominciato a raccontare ai magistrati le dinamiche delle stragi

di Capaci e Via D’Amelio in cui rimasero uccisi Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e gli uomini della scorta. Rappresenta il punto più basso raggiunto

dalla mafia . Lo spettacolo è una storia dentro una storia. Da un lato abbiamo

i monologhi del piccolo Di Matteo, rinchiuso nella sua prigione, dall’altro le parole fredde e criminali dei suoi assassini che raccontano la vicenda ai magistrati.E’ uno spettacolo” continua Angelo Sicilia “Che emoziona e che lascia pietrificati”  .

 Il Mops

La Compagnia Marionettistica popolare siciliana, diretta da Angelo Sicilia, nasce a Palermo nel 2001. Partendo dall'opera dei pupi tradizionale propone spettacoli che affiancano a storie del repertorio tradizionale vicende di cronaca, ritualizzando questa forma del teatro popolare, da sempre capace di intercettare le istanze dell'oggi. È così che accanto agli spettacoli tradizionali tratti dalla Storia dei paladini di Francia, dal repertorio religioso e dai drammi shakespeariani, la Compagnia propone una opera dei pupi "antimafia", mettendo la forza espressiva e comunicativa dei pupi tradizionali al servizio di spettacoli di impegno civile.                                   

 BIGLIETTI€ 5